Archivi Orchestra - FVG Orchestra

Istituzione musicale e sinfonica
del Friuli Venezia Giulia
t.+39 0432 150 70 82
info@fvgorchestra.it

Sede Operativa e Segreteria
Contrada Savorgnan, 2
33057 Palmanova (UD)
fvgo@pec.fvgorchestra.it

Sede Legale
Via Marcello 8 B
33057 Palmanova (UD)

CHI SIAMO

L’Istituzione musicale e sinfonica del Friuli Venezia Giulia è un’associazione culturale voluta espressamente dalla Regione FVG e fondata dalla stessa al fine di creare una orchestra sinfonica che raccolga le molte esperienze orchestrali della nostra regione. I soci fondatori sono, oltre alla Regione FVG, i comuni di Monfalcone, Pordenone e Palmanova.
L’associazione è aperta a nuovi ingressi e infatti recentemente ha aderito il Comune di Gemona a cui si stanno per aggiungere diverse altre amministrazioni del territorio friulano. Per Statuto, l'associazione persegue lo scopo dello sviluppo e della diffusione della cultura musicale e sinfonica nel territorio regionale. Promuove e gestisce l’attività di gruppi cameristici e di orchestre sinfoniche; promuove e realizza la presenza musicale a manifestazioni pubbliche; promuove e diffonde la conoscenza della cultura musicale e la formazione del pubblico; organizza e realizza, anche per conto di terzi, manifestazioni musicali, concerti, rassegne, concorsi e convegni; può svolgere ogni iniziativa complementare idonea al raggiungimento delle proprie finalità. L’attività della neo costituita orchestra denominata FVG Orchestra, costituitasi ad agosto 2019 – ha seguito diverse fasi dalla presentazione di bandi di assunzioni, alle successive audizioni di quasi 100 musicisti in ottobre – fino alla selezione dell’organico. Quindi l’inizio dell’attività concertistica ha permesso l’esecuzione in meno di due mesi di circa una decina di concerti in regione e un concerto a Budapest presso l’Istituto italiano di cultura in dicembre. Sono stati presentati repertori molto interessanti ed è stato ridato slancio al repertorio operettistico di tradizione per la nostra regione, con un concerto da tutto esaurito al Teatro Il Rossetti di Trieste.
L’attività della FVG Orchestra ha già toccato tutti i territori regionali con concerti da tutto esaurito a Pordenone, Monfalcone, Trieste, con diversi concerti nella provincie di Udine e Gorizia giungendo fino al territorio montano toccando Forni di Sopra.
In particolare il concerto presso l’Istituto Italiano di Cultura a Budapest è stato un momento particolarmente importante sia per l’incredibile location, una delle sale più antiche prima sede del Parlamento ungherese con una acustica di altissimo livello dato che le orchestra più prestigiose la utilizzando per registrazioni ufficiali, sia per l’impatto che l’orchestra ha avuto sul pubblico e le molte autorità presenti. A testimonianza di ciò preme sottolineare che l’Ambasciatore ha voluto invitare a cena l’intera orchestra presso la propria residenza sottolineando l’importante ponte culturale che la musica riesce a ravvivare.

L’orchestra

Storia

Si tratta di una vera start up con lo scopo di costituire una orchestra sinfonica di assoluto rilievo artistico con duplice finalità: servire musicalmente tutto il territorio regionale ed essere di rappresentanza della regione stessa in Italia e all’estero. L’amministrazione regionale ha deciso di investire 800 mila euro all’anno per creare questo ente che vedrà impegnati tra i 40 e i 50 orchestrali già selezionati tramite audizioni. Si è creata una compagine in cui circa 25 elementi sono di comprovata esperienza a cui si sono aggiunti un’altra ventina di elementi giovani ma di talento cristallino. Questo connubio ha dimostrato di essere un mix vincente perché il risultato artistico è stato al di sopra delle più rosee aspettative. La disponibilità e generosità dei musicisti induce a pensare che questa possa essere una formula vincente per avere una orchestra che raccolga la ricca tradizione musicale mitteleuropea.  L’orchestra per ora lavora 6 mesi con un contratto

Attività 2020

L’attività nel 2020 si prospetta molto intensa con concerti presso i principali teatri e festivals regionali attraverso tutto il territorio regionale e anche attività in collaborazione con i Conservatori regionali e di diffusione della musica per le scuole dell’obbligo.
In qualità di direttore ospite principale avremo il M.° Paolo Paroni già direttore ospite principale presso l’Orchestra del NY City Ballet e ospite di moltissime istituzioni sinfoniche in Italia e all’estero, l’idea progettuale è anche quella di mettere però a contatto l’orchestra con diversi direttori di chiara fama per farla crescere qualitativamente in maniera esponenziale. In questo sforzo ci faremo aiutare anche da alcuni primi violini che saranno ospiti della FVG Orchestra provenienti dalle più prestigiose realtà nazionali ed internazionali, Avremo quindi come primo violino la spalla della Filarmonica di Budapest, il concertino della Scala di Milano, primo violino della Rai di Torino ecc
Per quel che concerne i programmi ci sarà ampio spazio per l’anniversario beethoveniano con l’esecuzione di due Nona di Beethoven per la direzione di Filippo Maria Bressan a Trieste e Udine, eseguiremo il Triplo Concerto e il Concerto per violino a Monfalcone, il Concerto l’Imperatore assieme alla Pastorale a Sacile e Latisana. Inoltre saremo presente nei festivals Mittelfest, Carniarmonie, Nei Suoni dei Luoghi, Festival del Cine Muto. L’orchestra sarà una dei promotori della rinascita dello storico festival dell’operetta a Trieste, sede ultracentenaria di questo particolare genere ancora molto apprezzato da un folto pubblico. Suonerà presso i Teatri Giovanni da Udine di Udine, Teatro Verdi di Trieste, Teatro Verdi di Gorizia, Teatro Verdi di Pordenone, Teatro Sloveno di Trieste. Realizzeremo una produzione del THE LITTLE SWEEP - IL PICCOLO SPAZZACAMINO
opera per ragazzi in un atto su libretto di Eric Crozier e musica di Benjamin Britten appositamente per le scuole elementari e medie con un cast di giovani cantanti opportunamente selezionato. Non potranno mancare le contaminazioni musicali con un doveroso omaggio al “triestino” Lelio Luttazzi, i concerti natalizi e quelli di fine anno con un particolare focus su Raffaello (nell’anno del suo anniversario) grazie a un concerto con proiezioni e la presenza di un esperto di fama nazionale.